Nessuno È Un’Isola

Nessun uomo è un’Isola
– John Donne –


Nessuno E’ Un’Isola

L’importanza della rete nella nostra professione (e nella vita)

 

“Nessun uomo (e donna, aggiungo) è un’Isola, intero in se stesso.

Ogni uomo (e donna) è un pezzo del Continente,

una parte della Terra.

Se una Zolla viene portata

via dall’onda del Mare,

la Terra ne è diminuita,

come se un Promontorio

fosse stato al suo posto,

o una Magione amica o la

tua stessa Casa.

Ogni morte d’uomo (e donna) mi

diminuisce,

perché io partecipo

all’Umanità.

E così non mandare mai a

chiedere per chi suona la

Campana:

Essa suona per te”

– John Donne –

 

Inauguro il mio blog con questa famosa poesia, il cui passo No Man Is an Island è stato ripreso dall’altrettanto noto saggio di Thomas Berton.

Me ne approprio, momentaneamente, perché non trovo parole o metafore più efficaci di questa, per spiegare il senso che vorrei dare a questo spazio. Uno spazio di condivisione, di incontro, di confronto, di alleanza e colleganza.

Scoprirete quanto è facile trovare affinità con le persone e decidere di costruire progetti e realizzare sogni. Quanti ponti e strade parallele ci si pongono davanti, durante il cammino della nostra vita e della nostra professione. Quante occasioni per aggiungere il proprio pezzo all’immenso puzzle dell’umanità o chiedere a qualcun altro di offrire il proprio.

L’ho presa alla larga? Abbastanza, ma spero serva a far comprendere come sia importante mettersi in contatto, sentirsi parte di qualcosa insieme, unire le forze per creare qualcosa di unico e di senso. Nella psicologia, come nelle altre discipline, questa “filosofia” vale, spesso, più di infiniti tecnicismi, di una lunga e sudata formazione, di solide referenze e nomi altisonanti. Esserci, insieme. Vedersi e guardare nella stessa direzione. Confrontarsi e anche scontrarsi, se necessario. Sudare le stesse sette camicie per raggiungere un obiettivo comune che, nel caso di noi psicologi/ghe è, banalmente, migliorare la qualità di vita delle persone.

Questo spazio rappresenterà una continua narrazione, caratterizzata, come in una pellicola cinematografica, da flashback, regressioni, balzi in avanti, ritorni al presente, in una costruzione di circolarità temporale i cui protagonisti continuano a incontrarsi e a realizzare eventi, progetti, desideri. A volte anche fallendo, ma chi può mai fallire se ci sta provando?

Partiamo, dunque, dal presente. Due giorni fa, un gruppo di circa venti psicologhe/i si è confrontato su una campagna ministeriale ormai sulla bocca di tutti/e: il “Fertility day”. L’indignazione iniziale suscitata sia dalla forma, spesso volgare e offensiva, che dai contenuti, retrogradi e svilenti, ha lasciato il posto al desiderio di reagire in modo costruttivo e funzionale. Ne è nata la stesura di una lettera sottoscritta da centinaia di persone, tra cui molte/i colleghe/i, che ha avuto (allo stato dell’arte) 19.000 condivisioni e pubblicazioni su numerose testate on-line.

A voi la lettura e alla prossima:

 

 

 

 

2 thoughts on “Nessuno È Un’Isola

  • settembre 5, 2016 at 9:19 am
    Permalink

    Ciao! Già l’inizio mi appassiona. Non vedo l’ora di leggerti ancora!

    Reply
    • settembre 5, 2016 at 9:35 am
      Permalink

      Grazie mille, Elisabetta, spero di essere all’altezza delle aspettative.
      Buona giornata.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *