La fase regressiva

fase-regressiva“L’avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il futuro ci sfugge” – Gustave Flaubert
Questo spazio, reale e simbolico allo stesso tempo, fisico e immaginario all’unisono, rappresenta la fase in cui il/la paziente regrediscono a momenti spazio-temporali del passato, ricreando e rivivendo esperienze e vissuti, tornando a luoghi, persone, storie, da cui mai ci si era separati. Lo scopo è rimarginare ferite, dare significati nuovi e funzionali, in termini tecnici e clinici: rielaborare.
Fare pace con i fantasmi del passato permette di affrontare il presente e guardare al futuro con più serenità.